Cereali: Italmopa, non c'e' grano su mercato nazionale, costretti a import
Cereali: Italmopa, non c'e' grano su mercato nazionale, costretti a import
all'orizzonte si profilano aumenti prezzi di pane e pasta

Roma, 4 ago. - (Adnkronos) - Manca il grano sul mercato nazionale e l'industria molitoria costretta ad importare. E' l'allarme che arriva da Italmopa, l'associazione di Confindustria che riunisce le imprese del settore, che, invece, non appare particolarmente sorpresa dall'aumento dei prezzi del frumento.

"Il mondo agricolo italiano fa ritenzione di grano, tenero e duro, c' una mancanza di fluidit, il mercato bloccato, o meglio non c'", lamenta il presidente di Italmopa, Umberto Sacco all'ADNKRONOS spiegando che "i mulini non riescono ad approvvigionarsi sul mercato nazionale" che ha gi un deficit strutturale, che si traduce in un import del 60% di grano tenero e del 40% di grano duro. Il raccolto di frumento tenero comunque, a livello nazionale, equivale a quello dell'anno scorso mentre per il grano duro superiore.

"Saremo costretti ad aumentare le importazioni a fronte di questo blocco totale - continua Sacco - e con le notizie dei cali produttivi dovuti ad avversit atmosferiche in Canada e alla siccit in Russia (anche se il governo russo ha dichiarato che non abbasser il livello dell'export), la situazione si aggrava. E' prevedibile che con la volatilit dei prezzi sui mercati telematici, che a loro volta influenzano quelli fisici, con le speculazioni gi in atto, i prezzi di pane, pasta, biscotti e dolci aumenteranno visto che il costo della materia prima incide per il 75%". Il problema delle difficolt di rifornimento contingente anche se, per ora, l'industria molitoria pu contare ancora sulle scorte dell'anno scorso.

(Arm/Ct/Adnkronos)