Federalismo: Anci, bene approvazione in Cdm decreto sui Comuni
Federalismo: Anci, bene approvazione in Cdm decreto sui Comuni
Il provvedimento ha ancora parti che devono sicuramente essere migliorate

Roma, 4 ago. - (Adnkronos) - "E’ stata ricostituita una situazione di normalita’ europea, riportando i Comuni ad un livello accettabile di autonomia finanziaria e, al pari di quanto accade nella maggior parte delle citta’ europee e mondiali, e’ stata attribuita ai Comuni la leva sugli immobili". Questo il commento dell’Associazione dei Comuni italiani all’approvazione, in Consiglio dei Ministri, del decreto sul federalismo municipale.

"Senza dare troppa enfasi ma senza neanche far passare l’approvazione di oggi come un fatto ordinario va detto che questo provvedimento rimette i Comuni in carreggiata, ponendo le basi per avere un quadro di risorse certo, costante e legato direttamente al territorio - sottolinea l'Associazione - I Comuni vengono da una manovra che ha tagliato loro 4 miliardi di trasferimenti erariali e che l’Anci non ha accettato. Con questo decreto non sara’ piu’ possibile perche’ i trasferimenti faranno spazio all’autonomia e cosi’ ogni consiglio comunale se la vedra’ con i propri cittadini elettori".

"Non siamo ancora nel federalismo, perche’ la legge Calderoli ha ancora tanti pezzi che devono essere incastrati e che chiamano in causa anche altri livelli istituzionali con i quali l’Anci sta gia’ lavorando, ma sicuramente con questo provvedimento si entra in una fase nuova, fatta di responsabilita’ e autonomia", ha aggiunto. (segue)

(Rre/Ct/Adnkronos)