Federalismo: Mauri (Pd), Governo uccide affitti calmierati
Federalismo: Mauri (Pd), Governo uccide affitti calmierati

Roma, 4 ago. - (Adnkronos) - ''Le misure del governo sono un’occasione persa per affrontare il problema abitativo. Nel nostro Paese vi una drammatica richiesta di affitti, soprattutto a prezzo calmierato, ben 500mila appartamenti sono sfitti e la media degli affitti una delle pi alte della Ue. Le misure messe in campo oggi dal governo sprecano una preziosa occasione senza, tra l’altro, conseguire gli obiettivi che si prefissano''. Cosi' il responsabile Infrastrutture del Pd, Matteo Mauri, commentando le misure dell'esecutivo.

Il sistema, per come congegnato, sottolinea l'esponente del Pd, ''rischia di disincentivare il meccanismo degli affitti a prezzo concordato colpendo soprattutto i ceti medi e quelli pi bassi. In Italia gli affitti sono troppo pochi e troppo cari, bisogna fare in modo che aumentino le case in affitto sul mercato e che siano a prezzi contenuti. Il decreto, in questo senso, compie un passo avanti e due indietro. Cos si rischia di disincentivare l’affitto a prezzo calmierato: se si vuole intervenire seriamente per avere affitti pi economici bisogna portare la cedolare secca per coloro che affittano a prezzi calmierati al 12,5%. La stessa prevista per le rendite finanziarie''.

Per la casa purtroppo, rileva ancora Mauri, ''il governo ha fatto poco o niente: ha tagliato il Fondo a sostegno degli affitti, ha congelato le risorse per la casa messe dal governo Prodi a favore delle Regioni, non ha aumentato le risorse per l’edilizia sociale e il piano casa fermo da due anni. Insomma il solito governo Berlusconi che parla ma non fa nulla per i cittadini''.

(Sec-Eca/Pn/Adnkronos)