Friuli: accordo con Invitalia per facilitare nuovi insediamenti produttivi (2)
Friuli: accordo con Invitalia per facilitare nuovi insediamenti produttivi (2)

(Adnkronos/Labitalia) - "L'azione a vantaggio degli imprenditori -ha proseguito il vicepresidente- deve essere coordinata e ampia: Invitalia assicura con il proprio know how e i propri contatti un'importante azione di promozione con prospettive internazionali, mentre tocca a Friulia e alla Regione garantire strumenti e dialogo per facilitare l'ingresso di nuovi imprenditori anche dall'estero".

"L'insediamento di nuove attivit produttive -ha concluso Ciriani- strategico e necessario per il Friuli Venezia Giulia: la crisi economica, infatti, ha lasciato improduttivi alcuni siti particolarmente competitivi e interessanti e il ricambio degli investitori e della produzione permetterebbe di riassorbire la manodopera esistente. Sono attivi progetti di formazione per l'aggiornamento della forza lavoro e questa Regione ha strumenti finanziari ed economici competitivi a livello nazionale per attrarre le aziende".

"La firma di questo accordo -ha affermato Arcucci- in linea con la filosofia che alla base della nuova strategia dell'agenzia: organizzare politiche di contesto che accompagnino gli investitori esteri a cogliere le opportunit che offrono i nostri territori. Vogliamo promuovere -ha proseguito il responsabile di Invitalia- sistemi in cui siano garantite condizioni chiare rispetto ai tempi e semplicit delle procedure burocratiche e questo possibile solo in presenza di un dialogo e di politiche comuni da attuare in accordo con le Regioni e le agenzie di sviluppo territoriali". "Non lavoriamo sovrapponendoci agli enti locali ma in sinergia con loro, cercando un raccordo tra la politica di attrazione investimenti nazionale e le politiche di sviluppo regionale. Solo facendo sistema -ha ribadito Arcucci- si potr offrire agli investitori esteri un'immagine convincente del nostro Paese".

(Lab /Opr/Adnkronos)