Inail: Civ approva Conto consuntivo 2009
Inail: Civ approva Conto consuntivo 2009
Si' anche a linee indirizzo incorporazione ex Ipsema e ex Ispesl

Roma, 4 ago. - (Adnkronos/Labitalia) - Il Civ dell'Inail ha approvato il Conto consuntivo 2009 e le linee d'indirizzo per l'incorporazione dell' ex Ipsema e dell' ex Ispesl. "Stato finanziario eccellente, gestione attenta verso i lavoratori e le imprese, ma bassa capacit di impiego delle risorse disponibili per la prevenzione e ancora pi scarsa autonomia nella gestione patrimoniale". Questa la valutazione del presidente del Civ dell'Inail, Franco Lotito sui dati contabili dell'Inail. "Quando si chiude con un avanzo economico di oltre 2 miliardi di euro -spiega Lotito- confermando peraltro una tendenza di fondo, non si pu che parlare di eccellenza dal punto di vista finanziario. Ma quando avanzi economici di questo ordine di grandezza vengono trasferiti forzosamente su un conto corrente presso la Tesoreria dello Stato, un conto di cui l'Istituto sostanzialmente non pu disporre e dal quale non ricava un copeco in termini di rendita, il problema della autonomia dell'Istituto diventa questione politica di primaria importanza".

"Su questo punto il Civ -prosegue Lotito- non smetter di chiedere una forte correzione di rotta e, pertanto, non smetter di chiedere al governo l’adozione di misure che consentano di procedere in questa direzione".

Il D.L. 78/2010, convertito in Legge il 30 luglio scorso, ha stabilito il trasferimento all’INAIL delle attivit e delle competenze di ex Ipsema e ex Ispesl. "Questa operazione di trasferimento -aggiunge Lotito- avr senso strategico effettivo soltanto se sar esplicitamente indirizzata verso la costruzione del Polo Salute e Sicurezza. Il Civ Inail sta lavorando attivamente a questo progetto. Proprio oggi, oltre all'approvazione del conto consuntivo 2009, abbiamo assunto una seconda delibera di grande rilievo politico, con la quale abbiamo definito prime, ed indispensabili, linee di indirizzo per far avanzare un processo di integrazione che sia capace di valorizzare, e non modificare, le esperienze e le competenze con le quali l'Inail entra in contatto; a partire dal riconoscimento dell'autonomia di cui devono godere le funzioni della ricerca che provengono dall'ex Ispesl". (segue)

(Lab/Opr/Adnkronos)