Veneto: proposta di legge Pd per rilanciare l'economia
Veneto: proposta di legge Pd per rilanciare l'economia
previsti contributi regionali alle imprese che stabilizzano lavoratori precari

Venezia ,4 ago. - (Adnkronos) - Contributi regionali alle imprese che stabilizzano un dipendente precario. Garanzie alle imprese che vantano crediti nei confronti della pubblica amministrazione. Contributi ai comuni perch sostengano le famiglie pi in difficolt e microcrediti fino a 30 mila euro per cinque anni alle imprese pi piccole, a giovani, studenti, neolaureati, ricercatori che costruiscono prototipi, lavoratori atipici che avviano un’attivit in proprio e che non hanno accesso al credito bancario. Queste alcune delle misure anticrisi proposte dai consiglieri del Partito Democratico attraverso il progetto di legge regionale presentato oggi a palazzo Ferro-Fini.

“E’ il primo atto concreto dopo il Consiglio straordinario sulla crisi economica di fine luglio voluto dalle opposizioni - spiega la capogruppo del Pd Laura Puppato - Di fronte ai dati preoccupanti della crisi e ai centomila posti di lavoro persi in due anni in Veneto il Pd vuole dare subito seguito alle indicazioni contenute nel documento approvato a larghissima maggioranza, malgrado l’astensione della Giunta. Chiediamo di costruire un vero patto di legislatura tra le forze politiche che siedono in Consiglio attorno a queste proposte”.

''La proposta di legge del Pd - spiega il primo firmatario Franco Bonfante - impegna 215 milioni di euro in tre anni (reperendoli dal fondo di riserva e dalle spese impegnate per il turismo, la collettivit rurale, l’informatica, le attivit di comunicazione e le manifestazioni culturali) in misure mirate a sostegno delle imprese pi fragili e dei lavoratori pi colpiti dalla crisi economica, innanzitutto i precari''.(segue)

(Red-Dac/Ct/Adnkronos)