Roma: Pedica (Idv), emergenza abitativa non e' una questione di estetica urbana
Roma: Pedica (Idv), emergenza abitativa non e' una questione di estetica urbana

Roma, 23 ago. - (Adnkronos) - ''Il sindaco Alemnno amministra una citt come Roma che vive una fase di grave emergenza abitativa ,secondo i dati resi noti dal piano casa del comune sono 42mila le richieste per una casa popolare, ma dove sono i 6mila alloggi di edilizia popolare che Alemanno prometteva in campagna elettorale? Da Cortina il primo cittadino ci fa sapere che nelle sue intenzioni abbattere parte del quartiere di Tor Bella Monaca, ma l'emergenza abitativa non un fatto di estetica urbana". Questa la considerazione di Stefano Pedica segretario regionale dell'Italia dei Valori.

"In periferia servono servizi: a livello di trasporti, collegamenti, sanit, socialit, legalit, nel mandato di questa giunta che il comissariato di Tor Bella Monaca stato chiuso, scelta dissennata considerato l'alto tasso di criminalit presente nel quartiere - continua Pedica -. Alemanno partito dall'edilizia extralusso innagurando l'euro sky , adesso parla di abbattimento dei palazzoni in periferia, in questa scelta non vi nulla di sociale ma solamente il mero interesse di fare di Roma un cantiere a cielo aperto utile per gli affari del sindaco e della sua ristretta cerchia di amici che a suon di appalti agevolati non fanno che incrementare lo spessore dei propri introiti".

"Il sindaco prenda in seria considerazione la questione della periferia portando servizi, assistenza sociale, legalit, scuole, cultura e non camuffi la volont di fare business con ridicole politiche sociali", conclude Pedica.

(Mvd/Zn/Adnkronos)