Vibo Valentia: legale famiglia donna morta di parto, colpa professionale evidente del medico
Vibo Valentia: legale famiglia donna morta di parto, colpa professionale evidente del medico

Catanzaro, 23 ago. - (Adnkronos) - E’ terminata dopo diverse ore l’autopsia sul corpo di Eleonora Tripodi, la donna di 33 anni morta a causa delle complicanze dopo un parto cesareo eseguito in una clinica privata di Vibo Valentia mentre era in trasferimento all’ospedale di Lamezia Terme perch non c’era posto in rianimazione nel nosocomio vibonese. I periti incaricati dalla Procura, Katiuscia Bisogni e Michele Morelli, hanno chiesto novanta giorni per la stesura della relazione. All’esame autoptico hanno partecipato inoltre i periti di parte.

“Una prima valutazione che i consulenti della famiglia possono fare una colpa professionale evidente - commenta l’avvocato Giovanni Vecchio, che assiste il marito e la madre della donna morta - perch il ginecologo che ha operato la signora aveva persino indicato sulla cartella clinica la difficolt dell’intervento, ma non ne ha mai parlato con i familiari”.

Il legale lamenta, quindi, che il medico non li ha messi al corrente dell’opportunit di praticare il parto in un ospedale munito del reparto di rianimazione. La salma verr riconsegnata nel pomeriggio alla famiglia. Il funerale di Eleonora Tripodi si svolger domani alle 17 a Santa Domenica di Ricadi (Vibo Valentia).

(Ink/Zn/Adnkronos)