Governo: Bocchino propone maggioranza con Fli centristi e parte Pd, scontro con Pdl/Adnkronos (2)
Governo: Bocchino propone maggioranza con Fli centristi e parte Pd, scontro con Pdl/Adnkronos (2)
La Russa, nuovo esecutivo con Api Udc senza Carroccio ipotesi inverosimile

(Adnkronos) - A dar fuoco alle polveri, dunque, e' Bocchino. Secondo il capogruppo alla Camera del Fli, ''se si tornasse alle urne, sarebbero Tremonti e Bossi i veri vincitori.Le uniche due certezze'', afferma, ''sarebbero il travaso di voti dal Pdl alla Lega e una maggioranza al Senato diversa da quella della Camera. In uno scenario del genere, Bossi avrebbe gioco facile a chiedere un passo indietro al Cavaliere, che verrebbe pensionato da quello che ritiene l'alleato pi fedele, aprendo cos la strada a un governo Tremonti''. Per il presidente dei deputati di Fli, ''le truppe di Futuro e liberta' diventano paradossalmente lo scudo del Cavaliere rispetto alla trappola, ma il presidente del Consiglio deve decidere che atteggiamento avere verso Fini e i finiani".

Queste parole non piacciono ai berlusconiani. Dice Cicchitto: '' Qua non e' in ballo ne' la monarchia aziendale ne' la democrazia repubblicana, ma il mantenimento del patto fatto con gli elettori che nel 2008 votarono una precisa maggioranza della quale facevano parte anche i finiani di oggi. Questa ipotesi di una sorta di auto-ribaltone e di composizione e scomposizione di tutti gli schieramenti -taglia corto- francamente sembra piu' un film che una seria ipotesi politica''. Per Daniele Capezzone, portavoce del partito, ''le avventurose geometrie e le stravaganti proposte di Bocchino partono da un errore di fondo, da una sorta di dimenticanza, o forse sarebbe il caso di dire da una vera e propria 'rimozione': Bocchino dimentica che il premier Berlusconi ha vinto (anzi stravinto) le elezioni del 2008, e poi quelle del 2009, e poi quelle del 2010. Il resto sono solo chiacchiere, diversivi e fumisterie''.

Spiega Francesco Storace, segretario nazionale de 'La Destra': '' ''Hanno fatto tanto casino contro la Santanche' al governo e ora Bocchino sogna di portare nell'esecutivo chi ha perso le elezioni. Si disperde malamente la lezione di Tatarella''. ''Mi sono imposto -dice all'ADNKRONOS La Russa- di non fare polemiche con gli ex di An, men che mai con Bocchino. Ma proposte fantasiose come quella di fare un nuovo governo, addirittura con pezzi del Pd e l'esclusione della Lega, appartengono veramente all'inverosimile e testimoniano la confusione all'interno di chi ha deciso i fare gruppi parlamentari autonomi dal Pdl''. (segue)

(Pol/Zn/Adnkronos)