Governo: Cesa, piu' che da Fini premier si guardi da Bossi e Tremonti
Governo: Cesa, piu' che da Fini premier si guardi da Bossi e Tremonti
Pdl sta implodendo, impensabile costruire un nuovo partito su un predellino

Roma, 23 ago. (Adnkronos) - "Il premier deve chiedersi da chi dipendono le sue difficolta'. Il vero problema per lui non e' Gianfranco Fini, ma la Lega. Anzi, l'asse fra Bossi e Tremonti, che e' sempre piu' forte". Lo dice, intervistato dal Corriere della Sera, il segretario dell'Udc Lorenzo Cesa, secondo il quale il ministro dell'Economia "sta giocando un ruolo importantissimo: e' da lui, oltre che dal Carroccio che deve guardarsi piuttosto che dal nuovo gruppo dei finiani". Il Pdl, aggiunge Cesa, "sta implodendo insieme al resto della maggioranza. Del resto, non si poteva pensare di costruire un nuovo partito su un predellino".

Secondo il leader centrista, Berlusconi difficilmente avallerebbe l'ipotesi avanzata dal Pd: "non credo proprio -spiega- che il presidente del Consiglio possa cedere cosi' facilmente a Tremonti. Il governo di responsabilita' nazionale proposto da noi e' tutta un'altra cosa. Dovrebbe passare per una presa d'atto di Berlusconi. Dovrebbe ammettere che la situazione e' difficile e che con questa maggioranza non si va da nessuna parte. Poi fare un appello a tuttii partiti per un governo che guardi al bene del Paese".

E il Pd? "Ci dovrebbe essere -risponde Cesa- un supplemento di responsabilita' da parte di tutti: non si puo' costituire una maggioranza escludendo chi ha vinto le elezioni". Quanto all'ipotesi di un ingresso dell'Udc nell'attuale governo per allargare la maggioranza e blindarla di fronte ai rischi legati alla presenza dei finiani Cesa e' categorico: "Noi -dice- non ci staremo mai. Non abbiamo l'intenzione di fare da stampella a Berlusconi come a nessun altro. Puntiamo solo ad un fatto: che la politica torni ad occuparsi dei problemi veri dei cittadini, del bene comune, di quello delle famiglie italiane".

(Pol/Gs/Adnkronos)