Pdl: cambia road map giovani, da onda azzurra alle squadre della liberta'/Adnkronos
Pdl: cambia road map giovani, da onda azzurra alle squadre della liberta'/Adnkronos
Berlusconi punta su Obama style, under 30 e 'porta a porta' per radicare partito

Roma, 23 ago. - (Adnkronos) - Una volta c'era 'onda azzurra', il progetto dei mille giovani da arruolare in vista della campagna elettorale del 2006 (poi sfumato), quando ancora esisteva Forza Italia e Silvio Berlusconi era leader della Casa delle liberta'. Ora, sei anni dopo, stanno per partire le Squadre della liberta', nuova invenzione del Cavaliere per presidiare le oltre 60mila sezioni elettorali e assicurare un maggior radicamento del Pdl sul territorio. Il modello e' quello usato da Barak Obama per vincere le presidenziali Usa, basato sul network e il piu' tradizionale 'porta a porta' tra la gente. Qualcuno le ha definite il braccio operativo del presidente del Consiglio, un modo per attingere 'forze fresche' dalle tre principali associazioni movimentiste : i Club della liberta' di Mario Valducci, il Circolo del buon governo di Marcello Dell'Utri e i Promotori della liberta' di Michela Vittoria Brambilla. L'obiettivo e' comunicare ai cittadini quanto di buono fatto fino ad ora senza sostituirsi al partito.

Anche stavolta, dunque, il premier continua a puntare sugli under 30 in nome di quel ricambio generazionale che ha inspirato la composizione del suo quarto esecutivo e la classe dirigente degli ex Fi. La neonata struttura (che di fatto ridisegna e arricchisce la 'road map giovanile' del partito) verra' gestita dal Dipartimento dei movimenti del Pdl che dipende dai tre coordinatori nazionali. In particolare, agira' in stretto raccordo con Denis Verdini, che fa parte del 'tridente' ed e' anche responsabile dell'organizzazione del soggetto unitario del centrodestra.

Spiega Piero Tatafiore, 38 enne portavoce del Club della liberta': ''Le squadre della liberta' stanno partendo adesso. Per farlo Berlusconi si e' rivolto alle associazioni movimentiste del Pdl: i Club della liberta', il Circolo del buon governo e i Promotori della Liberta'. Si tratta di micro aggregazioni, formate ciascuna da tre persone, che coprono tutto il territorio nazionale, una per sezione elettorale''. (segue)

(Pol-Vam/Zn/Adnkronos)