Politica: l'esperto, scrivere a quotidiani ripristina intimita' con cittadini
Politica: l'esperto, scrivere a quotidiani ripristina intimita' con cittadini
Morcellini, e' comunicazione mite e non invasiva

Roma, 23 ago. - (Adnkronos) - Il mondo della comunicazione politica in continua evoluzione, a volte si fanno progressi con l'utilizzo di metodi sempre pi all'avanguardia, basti pensare ai videomessaggi diffusi sul web, altre volte invece si va a cercare nel solco del passato. Ed ecco che da un po' di tempo tornato in voga l'uso delle lettere, scritte dai politici e pubblicate dai giornali: dalla precisazione del presidente della Camera Gianfranco Fini sulla casa di Montecarlo, alle due missive del ministro Gelmini apparse oggi sui giornali. Uno strumento che ricorda vecchie tradizioni ma che serve a comunicare a un ampio e variegato numero di cittadini, non solo sui temi di attualit.

Secondo Mario Morcellini, presidente della Conferenza nazionale dei presidi di Scienze della comunicazione, "la lettera ripristina intimit e colpisce i lettori creando in loro un senso di sorpresa. Riprende un tipo di comunicazione mite e non invasiva. In un periodo come questo -dice Morcellini all'ADNKRONOS- in cui la politica in crisi e non riesce a comunicare con la societ, a causa degli scandali che la vedono protagonista, la lettera provoca un recupero dell'attenzione. E chi ottiene un innalzamento dell'attenzione, ottiene risultati".

"Berlusconi -dice Morcellini- ha dato a tutti lezioni di comunicazione. Ma la lettera qualcosa di nuovo rispetto alla televisione e forse anche migliore della tv. Non guarda dall'alto verso il basso ma cerca di costruire quello che in sociologia si chiama 'modello di interattivit', cio parit tra chi scrive e chi legge. L'utilizzo della lettera in politica un'idea efficace, uno strumento interessante ed inedito, non in senso assoluto, ma nel senso che originale. Dovrebbe essere uno strumento caro al centrosinistra, che in difficolt e -conclude il preside dell'universit La Sapienza- non riesce a trovare un mezzo di comunicazione moderno".

(Pol-Gac/Zn/Adnkronos)