M.O.: Netanyahu, mai promesso a Usa proroga blocco costruzione in colonie
M.O.: Netanyahu, mai promesso a Usa proroga blocco costruzione in colonie

Gerusalemme, 30 ago. - (Adnkronos/Aki) - Ad appena tre giorni dal nuovo avvio dei negoziati di pace diretti tra israeliani e palestinesi, il premier israeliano Benjamin Netanyahu ha spiegato ai ministri del Likud di non aver mai promesso all'Amministrazione statunitense una proroga del blocco delle attivita' di costruzione nelle colonie in Cisgiordania. ''Non abbiamo fatto nessuna proposta agli americani sulla proroga del congelamento - ha detto Netanyahu ai ministri durante la riunione di ieri di cui da' notizia oggi il quotidiano israeliano 'Ha'aretz' - Abbiamo detto che il futuro delle comunita' verra' discusso come uno degli elementi dell'accordo finale, al pari di altre questioni. Non abbiamo promesso nulla a proposito (della proroga, ndr.) agli americani''.

Netanyahu ha quindi criticato le richieste palestinesi di una proroga del congelamento delle attivita' di costruzione nelle colonie in Cisgiordania, che terminera' il 26 settembre prossimo. ''Stanno costruendo un'intera citta' con il nostro sostegno e stanno combattendo con noi per ogni casa in Cisgiordania - ha osservato il premier - A tre settimane dalla scadenza dei termini (dell'accordo per il congelamento, ndr.), i palestinesi vengono ai colloqui e dicono che dobbiamo continuare con il blocco. Questo solleva interrogativi sulla serieta' dei palestinesi nel voler andare ai colloqui in buona fede''.

Il riferimento di Netanyahu e' a Rawabi, la citta' palestinese in costruzione vicino Ramallah che ospitera' 30mila persone.

(Vir/Gs/Adnkronos)