Cultura: cinque poesie di Giuseppe Battista tradotte in albanese
Cultura: cinque poesie di Giuseppe Battista tradotte in albanese

Napoli, 3 nov. (Adnkronos) - Tradotte in albanese cinque poesie di Giuseppe Battista in occasione della pubblicazione dello studio sul Barocco dal Regno di Napoli all’Europa attraverso la funzione culturale ed estetica dei concetti di finzione, di oblio e di maschera. Uno studio con una originale proposta letteraria dedicato ad un poeta di un Seicento che ha fatto da spartiacque tra l’eredit Rinascimentale e l’et post secentista e Illuminista, ovvero Giuseppe Battista. Le cinque poesie in albanese sono state presentate recentemente a Napoli nel corso di un incontro su "Giuseppe Battista e le maschere" coordinato da Pierfranco Bruni. Le cinque poesie sono: "Democrito ed Eraclito", "Mentre bella donna coglieva fiori", "Il ritorno al paese natale", "Pregio della poesia", "Poeta e amante".

"Tradurre Battista in albanese, afferma lo studioso e Consulente Culturale della Presidenza della Camera Pierfranco Bruni, significa inserire la poesia Barocca, nata all'interno del Regno di Napoli, in un contesto tra culture Mediterraneee e Adriatiche. Faremo in modo di far conoscere Battista e il Barocco in quelle realt del mondo balcanico perch siamo convinti che quella rivoluzione linguistica e tematica che trova in Battista un poeta di passaggio un segno tangibile di un processo linguistico in evoluzione che giunge sino al dibattito che ha visto la lingua italiana come elemento unitario a partire proprio dall'et pre - risorgimentale". (segue)

(Clt/Ct/Adnkronos)