Diritti Umani: Lunedi' consegna premio 'S.Pio V' per tesi dottorato
Diritti Umani: Lunedi' consegna premio 'S.Pio V' per tesi dottorato
Cerimonia l'8 novembre alle 18.30 al centro congressi 'Gli Archi' di Roma

Roma, 3 nov. - (Adnkronos) - 'La direttiva rimpatri: test case della procedura di codecisione in materia di immigrazione' di Emanuela Anna Canetta Rossi Palermo si aggiudica la seconda edizione del Premio nazionale per tesi di dottorato sul tema dei Diritti Umani, bandito dall'istituto di Studi Politici 'S. Pio V'. La cerimonia di assegnazione del premio, istituito per promuovere e incoraggiare gli studi nelle discipline economiche, giuridiche e sociali, prevista per l'8 novembre alle 18.30 al centro congressi 'Gli Archi' di Roma. A consegnare il riconoscimento sar il sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri, Gianni Letta. Il premio riservato a giovani studiosi che abbiano conseguito il titolo di dottore di ricerca tra l'anno accademico 2007/2008 e la data di presentazione della domanda e che non abbiano superato i trentacinque anni di et.

A introdurre l'incontro sar il presidente dell'istituto S.Pio V, Antonio Iodice mentre la prolusione affidata al giudice della Corte Costituzionale, Maria Rita Saulle. Nel corso della cerimonia saranno conferiti due Riconoscimenti speciali al generale Claudio Graziano per l'attivit svolta come comandante delle Forze Militari e capo della missione Unifil in Libano nel periodo gennaio 2007-gennaio 2010, e a Vincenzo Spadafora per l'attivit svolta da Unicef Italia a tutela dei diritti e delle condizioni di vita dell'infanzia e dell'adolescenza.

La commissione giudicante composta dal giudice della Corte Costituzionale, Maria Rita Saulle, il rettore Luspio, Giuseppe Acocella, il rettore dell'universit di Parma, Nicola Occhiocupo, il preside della Facolt Scienze Politiche dell'universit Luiss Guido Carli, Sebastiano Maffettone, l'ex ministro dell'Universit e della Ricerca e presidente Biogem, Ortensio Zecchino, il professore dell'universit 'La Sapienza' di Roma, Paolo De Nardis.

(Rre/Ct/Adnkronos)