Farmaci: Dompe', Lilly eccellenza in Italia, garantire nuovi investimenti
Farmaci: Dompe', Lilly eccellenza in Italia, garantire nuovi investimenti
Assicurare quadro regolatorio e legislativo adeguato

Roma, 3 nov. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - "Eli Lilly rappresenta uno dei casi di eccellenza del farmaceutico in Italia, come dimostrano gli investimenti di circa 250 milioni realizzati con continuit negli ultimi anni per l’impianto ad alta tecnologia di Sesto Fiorentino, inaugurato nel 2009 e destinato alla produzione biotech di insulina. Sono assolutamente convinto che il sistema Paese debba garantire la prosecuzione di questo impegno con gli ulteriori 60 milioni di euro previsti dall’azienda, attraverso un quadro regolatorio e legislativo in grado di mantenere gli investimenti effettuati e attrarne ancora altri". E' il commento del presidente di Farmindustria, Sergio Domp, alle parole dell'amministratore delegato di Eli Lilly Italia Patrik Jonsson, che ha annunciato oggi la possibile interruzione dell'impegno dell'azienda farmaceutica americana in Italia a causa del quadro regolatorio sulla protezione brevettuale dei medicinali.

" quindi fondamentale - aggiunge Domp in una nota - tenere nella massima considerazione quanto segnalato da Eli Lilly relativamente all’effettiva protezione brevettuale dei farmaci, il cui rispetto ora messo di fatto in discussione da procedure di autorizzazione all’immissione in commercio dei prodotti generici. Con conseguenze serie per lo sviluppo dell’innovazione in Italia. Una situazione che non riguarda la sola Eli Lilly, ma tutte le imprese del settore che hanno scelto il nostro Paese per investire", conclude il presidente di Farmindustria.

(Com-Bdc/Ct/Adnkronos)