Incidenti: Zingaretti su morte centauro a Roma, diplomazia non permette impunita'
Incidenti: Zingaretti su morte centauro a Roma, diplomazia non permette impunita'

Roma, 3 nov. (Adnkronos) - "Se qualcuno ha ucciso in un incidente un altro uomo giusto che vada a giudizio, non esiste che la diplomazia possa permettere un'impunit per un reato cos grave". Lo ha detto il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, in merito alla morte avvenuta nei giorni scorsi di un motociclista investito da un'auto di propriet di un diplomatico, parlando a margine della presentazione del documentario 'E' tuo il mio ultimo respiro' al Festival internazionale del Film di Roma.

"In Italia -ha ribadito Zingaretti- chi commette reati deve essere sottoposto a giudizio, in uno Stato di diritto c' la responsabilit individuale e tutti devono rispondere davanti alla legge dei loro comportamenti se sono illegali, sia che si tratti del presidente della Provincia o del Consiglio sia che si tratti di persone comuni". "La legge uguale per tutti e deve rimanere tale. Tutti devono ricordarselo", ha concluso Zingaretti.

(Asc/Col/Adnkronos)