Incidenti: motociclista morto a Roma, Alemanno chiede incontro ad Ambasciatore Ecuador
Incidenti: motociclista morto a Roma, Alemanno chiede incontro ad Ambasciatore Ecuador

Roma, 3 nov. - (Adnkronos) - "Da due giorni la citt scossa dall’ultimo incidente stradale mortale, causato da un pirata della strada che, pensando forse di sfuggire alla giustizia, si dileguato, lasciando morire sul marciapiede un ragazzo romano di 26 anni, Marco Bartoccioni. La notizia della vigliaccheria di questo comportamento aggravata oggi dal dubbio che di questo atto criminale non venga fatta giustizia, in quanto il presunto colpevole sarebbe un funzionario diplomatico della sua Ambasciata, e quindi godrebbe di immunit secondo il diritto internazionale". Lo scrive il sindaco di Roma Gianni Alemanno in una lettera indirizzata all'Ambasciatore dell'Ecuador a Roma, Carlos Vallejo Lopez, al quale il primo cittadino chiede "un incontro urgente".

"Al di l di quelle che sono le norme stabilite dalla Convenzione di Vienna, a cui l’Italia certamente si attiene e si atterr, la nostra citt ed i suoi cittadini pretendono oggi di conoscere la verit sull’identit della persona che era alla guida di quell’automobile lanciata ad altissima velocit, e che non si nemmeno fermata per soccorrere il giovane Marco - prosegue il sindaco - Pretendono di sapere quali seguiti avr in Ecuador la vicenda giudiziaria di questa persona, che immaginiamo verr presto allontanata dall’Italia".

"Pretendono di sapere - continua Alemanno - se il Governo dell’Ecuador, considerata l’amicizia con il nostro Paese, e la presenza a Roma di una numerosa ed operosa comunit ecuadoriana, ricorrer o meno alla rinuncia dell’immunit diplomatica per il suo dipendente, lasciando che egli sia giudicato in Italia secondo il nostro ordinamento giuridico". (segue)

(Rre/Col/Adnkronos)