Iran: Zingaretti, battaglia collettiva per Sakineh contro pena morte
Iran: Zingaretti, battaglia collettiva per Sakineh contro pena morte
Presentato a Festival Roma documentario contro pena capitale

Roma, 3 nov. (Adnkronos) - Tutti possono fare qualcosa contro la pena di morte e chi non lo fa complice di uno status quo. Con queste parole il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, ha invitato, nel corso della presentazione al Festival internazionale del film di Roma del documentario 'E' tuo il mio ultimo respiro?' ad uscire "dall'ipocrisia che spesso ci porta a dire io non posso fare nulla contro la pena di morte".

"Non vero -ha sottolineato Zingaretti- le cose cambiano se sono le persone a volerlo. Per questo non bisogna dimenticare chi in questo momento rischia la vita come Sakineh. Nel mondo ci sono persone che vengono uccise, lapidate senza che nessuno ne parli. Noi oggi siamo qui per riappropriarci del diritto di decidere quali sono le cose importanti: domani quando la pena di morte non ci sar pi potremo raccontare a chi verr dopo di noi che abbiamo fatto qualcosa e che non abbiamo rivolto il nostro sguardo altrove".

Il documentario di Claudio Serughetti, attraverso interviste e dati, vuole far riflettere sull'uso della pena di morte quale forma di punizione ritenuta ancora congrua da moltissimi Paesi al mondo. Un documentario per contribuire a far s che la pena capitale diventi, come la schiavit, solo una storia del passato.

(Asc/Col/Adnkronos)