Mafia: affari e collusioni nel catanese, 47 arresti e beni sequestrati
Mafia: affari e collusioni nel catanese, 47 arresti e beni sequestrati

Catania, 3 nov. (Adnkronos)- Sono 47 gli arresti eseguiti dai carabinieri del Ros tra Sicilia, Lazio, Toscana, Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia. Il provvedimento, emesso su richiesta della Dda della Procura etnea, riguarda esponenti di Cosa nostra, pubblici amministratori e imprenditori catanesi.

I reati ipotizzati, a vario titolo, sono associazione mafiosa, omicidio, estorsioni e rapine. Contemporaneamente, i militari dell'Arma hanno eseguito anche il sequestro di beni per almeno 400 milioni di euro, comprendenti l'intero circuito economico di imprese, complessi commerciali, fabbricati e beni mobili dei sodalizi indagati.

L'inchiesta, denominata "Iblis", e' stata coordinata dal procuratore capo Vincenzo D'Agata, e dai magistrati della Dda Giuseppe Gennaro, Agata Santonocito, Antonino Fanara e IoleBoscarino. I dettagli dell'operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa alle 11 nell'aula delle adunanze del Palazzo di Giustizia di Catania.

(Ftb/Gs/Adnkronos)