Mafia: gen. Parente (Ros), 'Iblis' fa emergere capacita' infiltrazione in P.a.
Mafia: gen. Parente (Ros), 'Iblis' fa emergere capacita' infiltrazione in P.a.

Roma, 3 nov. (Adnkronos) - La maxioperazione 'Iblis' condotta dal Ros dei Carabinieri tra la Sicilia, la Toscana e il Lazio che ha portato all'arresto di 48 persone e al sequestro di beni per oltre 400 milioni di euro ''ha una valenza molto importante perch ha consentito di ricostruire le dinamiche pi recenti di cosa nostra catanese, ma anche di documentarne nel dettaglio tutte le iniziative imprenditoriali attraverso cui venivano reinvestiti capitali ingentissimi''. E' quanto sottolinea all'ADNKRONOS il generale Mario Parente, vicecomandante del Ros Carabinieri. L'indagine dell'Arma ''ha confermato la capacit di infliltrazione di cosa nostra anche nella Pubblica amministrazione''.

A questo proposito, Vincenzo Aiello, tra i principali indagati, accusato di aver ''coltivato e consolidato una rete collusiva all'interno dell'amministrazione: un circuito relazionale -spiega il generale Parente- formato da imprenditori, liberi professionisti, funzionali agli interessi imprenditoriali dell'organizzazione''.

(Mac/Gs/Adnkronos)