Maltempo: 'Focus Storia', il clima influenza corso eventi (2)
Maltempo: 'Focus Storia', il clima influenza corso eventi (2)

(Adnkronos) - In generale, scrive ancora Focus Storia, durante la Seconda guerra mondiale il contributo dei meteorologi alle azioni militari fu fondamentale. Anche perch, nel corso di quel conflitto, assunse importanza decisiva l’aviazione, che solo con il bel tempo poteva agire in modo efficace.

I piloti degli aerei americani che attraversavano il Pacifico per bombardare il Giappone scoprirono il fenomeno delle correnti a getto, i “fiumi di aria” che scorrono nella stratosfera. Ma le previsioni del tempo furono tristemente fondamentali soprattutto per decidere il luogo e il momento del lancio della bomba atomica su Nagasaki, in Giappone.

Per l’inizio di agosto del 1945 si prevedevano cinque giorni di maltempo, che sarebbe cominciato il 10 agosto. I meteorologi dell’U.S. Air Force fecero allora anticipare il lancio (previsto per l’11) al 9. La bomba avrebbe dovuto essere sganciata sul distretto industriale di Kokura (oggi Kitakyushu) ma il fumo delle ciminiere, la contraerea e la presenza di nubi fecero ripiegare il comandante del bombardiere sull’obiettivo secondario, la cittadina di Nagasaki. Se “Fat man” (l’atomica di Nagasaki) uccise all’istante circa 40mila dei 240 mila abitanti della cittadina, si deve anche a quella schiarita fatale tra le nubi sui cieli del Giappone.

(Sin/Zn/Adnkronos)