** Notiziario servizi pubblici ** (28)
** Notiziario servizi pubblici ** (28)

(Adnkronos/Ign) –

Trasporti: Roma: sindacati taxi, presentato ricorso a Tar contro disposizioni Campidoglio (2)

Contestata inoltre "l'introduzione di un nuovo obbligo (non previsto ne' dalla legislazione nazionale, ne' da quella regionale) per i soli tassisti di emissione di ricevute automatiche alla fine di ogni corsa (anziche' delle attuali ricevute manuali). Tale norma - continua la nota dei sindacati - oltre ad essere assolutamente generica comporta, infatti, a carico della intera categoria dei tassisti romani un nuovo, considerevole e inutile costo per l'acquisto, funzionamento e manutenzione di nuovi (e non specificati) apparati tecnici da unire ai tassametri. E cio' nonostante, a norma di legge, l'unico strumento di calcolo del corrispettivo per i percorsi effettuati dai taxi sia appunto il tassametro omologato di cui sono, ovviamente, gia' dotati tutti gli operatori del servizio".

I sindacati contestano poi "l'introduzione della nuova (e assurda) sanzione della sospensione - continua la nota - sostanzialmente a tempo indeterminato, della licenza taxi per procedimenti penali in corso e senza che sia stata emessa un condanna definitiva. Tale norma non solo si pone in aperta violazione della normativa vigente (e delle competenze comunali) in materia proprio di trasporto pubblico locale non di linea, ma anche in aperta contraddizione con generalissimi principi di livello costituzionale (quali la presunzione di non colpevolezza) che trovano pacifica applicazione in numerosi altri, e a volte piu' delicati, settori del diritto amministrativa (ad esempio negli appalti pubblici)".

"A fronte della loro palese illegittimita' - prosegue la nota - le Associazioni e la Pronto Taxi 6645 si sono dunque viste costrette a farsi promotrici, attraverso i propri legali, di questa azione giurisdizionale volta, in primo luogo, ad ottenere l'annullamento di tali disposizioni che ledono gli interessi dell'intera categoria dei lavoratori del servizio taxi di Roma". (segue)

(Ign/Gs/Adnkronos)