Salute: stop al sapone, cresce trend anti-doccia tra inglesi e americani
Salute: stop al sapone, cresce trend anti-doccia tra inglesi e americani
Boots ha visto crescere del 45% le vendite degli shampoo a secco

Roma, 3 nov. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - C' chi rinuncia alla doccia per pigrizia, chi giustifica lo stop al sapone come una scelta ambientalista. Sta di fatto che allarga le sue fila, tra cittadini americani e britannici, l'esercito di chi ha mandato in pensione shampoo e saponetta. A fotografare per primo il nuovo trend anti-doccia il New York Times, che racconta il popolo degli schivi ad acqua e bolle di sapone snocciolando esempi. Tra questi destinato a far discutere chi preferisce rinfrescarsi, dopo una corsa nel parco, con salviettine umidificanti anzich lasciar scorrere l'acqua dal rubinetto del bagno. O chi al posto del deodorante opta per una fetta di limone spalmata sotto le ascelle.

Secondo il britannico 'Guardian', anche tra i sudditi di Sua Maest la nuova tendenza sta facendo proseliti. Un sondaggio dello scorso anno dell'azienda Sca ha rivelato che il 41% degli uomini e il 33% delle donne inglesi non fa la doccia tutti i giorni, con un 12% che ammette di lavarsi in 'profondit' solo una o due volta a settimana. Sempre lo scorso anno, una ricerca della Mintel ha mostrato che oltre la met dei giovani britannici non si lava tutti i giorni, e in molti optano per una rapida spruzzata di deodorante per mascherare eventuali olezzi.(segue)

(Ile/Ct/Adnkronos)