Sanita': Rodano (Idv), nuovi ticket e nuovi debiti, Polverini continua a mentire (2)
Sanita': Rodano (Idv), nuovi ticket e nuovi debiti, Polverini continua a mentire (2)

(Adnkronos) - “La Polverini ha fatto una scelta diversa - prosegue il vicepresidente della Commissione Sanit - dettata, come noto, dalle quattro macroaree: punire le province. Dopo il suo piano, la ASL RM E avr un indice posti letto/abitanti pari a 9,95/1000, la RM F ha 0,83/1000: il decreto prevede che le due asl confluiscano in un’unica macroaerea. Ma i pazienti della RM F, ovvero di Bracciano, Civitavecchia, Cerveteri non possono raggiungere facilmente le strutture della Rm E. Lo stesso vale nelle altre province: dove andranno i pazienti di Magliano Sabina o di Montefiascone? - si chiede Romdano - Viterbo, Rieti e Roma sono lontane: chi risponder alle loro domande di salute?”. (

“Persino all’interno della logica miope del Patto per la Salute - continua il consigliere Rodano - sarebbe stata possibile, cos come stata possibile in passato, una logica diversa: adeguare le strutture, le sale operatorie, gli ambulatori, e far girare le equipe mediche, cercando di assicurare a tutti i cittadini del Lazio una risposta. Si poteva verificare la qualit e l’appropriatezza dei servizi e delle prestazioni, dei pubblici e dei privati, e l intervenire: basti pensare, ad esempio, ai parti cesarei”.

“Purtroppo - conclude il vicepresidente della Commissione sanit - si scelta la via pi semplice: tutelare i forti e punire i pi deboli, ovvero i cittadini delle province. Tuttavia, continuiamo a chiedere che la Polverini ridiscuta il piano di riordino ospedaliero: ci sono ancora 600 posti letto a disposizione per riequilibrare l’offerta e rendere meno iniqua questa assurda riorganizzazione ospedaliera”.

(Rre/Ct/Adnkronos)