Sanita': stress da lavoro in corsia, Fials Confsal Lombardia chiede controlli
Sanita': stress da lavoro in corsia, Fials Confsal Lombardia chiede controlli
In Regione persiste carenza medici e infermieri, aziende attivino check-up dipendenti

Milano, 3 nov. - (Adnkronos/Adnkronos Salute) - Stressati da turni massacranti, schiacciati dalle responsabilit. Camici bianchi e infermieri sempre pi a rischio 'esplosione' "in Lombardia, dove si lavora in persistente carenza di personale". A lanciare l'allarme il sindacato Fials Confsal. "Le aziende sanitarie si attivino per valutare la sicurezza e lo stress sul lavoro", l'appello del segretario regionale Angelo Greco che chiede pi controlli e check-up per i dipendenti del settore.

"La situazione lavorativa dei dipendenti lombardi - dichiara in una nota - non permette una corretta gestione delle risorse umane esponendo gli operatori sanitari a un forte stress psicofisico correlato al lavoro in corsia che causa seri danni sia a loro stessi che agli utenti".

Quando si lavora sotto pressione, prosegue, "si sperimenta la comparsa di tensione, ansia e depressione e si rischia una cronicizzazione del disagio". A rimetterci anche la famiglia, sottolinea Greco. La conflittualit valica i confini del posto di lavoro ed entra anche fra le quattro mura di casa. (segue)

(Red-Lus/Zn/Adnkronos)