Sanita': veterinari criticano bozza Fazio su intramoenia
Sanita': veterinari criticano bozza Fazio su intramoenia
Anmvi, nostra libera professione non e' equiparabile a quella dei medici

Roma, 3 nov. - (Adnkronos/Adnkronos Salute) - La bozza di intesa proposta dal ministro della Salute Ferruccio Fazio alle Regioni sulla libera professione dei medici e dei veterinari del Ssn non piace all'Associazione nazionale medici veterinari italiani (Anmvi). "Anche se il documento - sottolinea in una nota l'associazione - insiste sui principi della non conflittualit con i compiti d'istituto e mette dei paletti all'intramoenia per evitare che le prestazioni a pagamento superino quelle istituzionali gratuite, secondo l'Anmvi non serviranno a rimuovere il peccato originale dell0apparentamento della veterinaria alla medicina umana".

"Quali sono le liste d'attesa della veterinaria pubblica? Quali - domanda - le prestazioni che i cittadini chiedono, a pagamento per giunta, alla veterinaria pubblica e che questa non in grado di soddisfare nei tempi e nei luoghi deputati? Le ispezioni al macello? I controlli sul trasporto degli animali? Certamente no. La libera professione dei veterinari del Servizio sanitario nazionale viene utilizzata per fare prestazioni a pagamento sugli animali da compagnia, che non rientrano nei compiti istituzionali", fa dunque notare l'associazione. (segue)

(Red-Ile/Zn/Adnkronos)