Toscana: 32 tesi per sicurezza urbana dopo il primo master interuniversitario (4)
Toscana: 32 tesi per sicurezza urbana dopo il primo master interuniversitario (4)

(Adnkronos) - Un’altra vigilessa ha raccontato la “prostituzione come risorsa economica dei soggetti deboli” soffermandosi sull’offerta di corpi nelle strade, ma anche sulla prostituzione “virtuale-voyeuristica”, quella offerta via internet attraverso videocamere e home video, per analizzare anche la “prostituzione come servizio sociale” (offerta da cosiddetti “assistenti sessuali” e rivolta a disabili spesso non autosufficienti).

Non poteva mancare una tesi dedicata al rapporto di mediazione dei conflitti, svolto dai vigili urbani, fra comunit multietniche: lo strumento auspicato, originariamente anglosassone, quello della “risoluzione alternativa delle controversie” attraverso specifici “centri di ascolto” con l’affiancamento di appositi mediatori culturali capaci di infondere allo straniero la sensazione che la polizia municipale sia una forza imparziale.

Introdotta da Franco Corradini, del Forum italiano sicurezza urbana, la giornata si & egrave; chiusa, a cura di Riccardo Bellucci, con il film di Gabriele Vacis: girato in sei localit italiane racconta storie che interpretano le paure e le insicurezze del presente (il rapporto con gli immigrati, le criminalit organizzate, i contrasti fra generazioni, le devianze giovanili).

(Red-Xio/Opr/Adnkronos)