Milano: De Corato, sulla coscienza di molti il giovane morto dopo festa al Leoncavallo
Milano: De Corato, sulla coscienza di molti il giovane morto dopo festa al Leoncavallo

Milano, 6 nov. (Adnkronos) - “Molti avranno sulla coscienza la morte del giovane a cominciare dai ‘bravi ragazzi’ del Leonacavallo". Cosi' l'assessore alla sicurezza e vicesindaco di Milano, Riccardo De Corato, commenta la morte del giovane diciasettenne in coma da giorni dopo aver assunto alcool e droga al centro sociale milanese durante una festa di halloween.

"Ora pi che mai -sottolinea De Corato- necessario rompere l’immobilismo e intervenire. Non accettabile che ragazzi come quello di Lucca possano morire di droga in luoghi occupati abusivamente dai centri sociali. Ora che la tragedia della notte di Halloween ha avuto un epilogo drammatico -aggiunge- si impone la chiusura dei 13 stabili occupati abusivamente dai centri sociali".

"Non possiamo permettere il drammatico ripetersi della storia in queste zone fuori controllo -osserva De Corato- tanto pi che per 5 dei 13 stabili occupati abusivamente ci sono gi decreti di rilascio del Tribunale che stabiliscono lo sfratto dagli immobili. A partire proprio dalla sede del Leoncavallo, per cui invece per 25 volte andata avanti la pantomima delle proroghe”. (segue)

(Red-Ros/Lr/Adnkronos)