Oroscopo: maschi e femmine, la distinzione anche nello zodiaco
Oroscopo: maschi e femmine, la distinzione anche nello zodiaco

Roma, 6 nov. (Adnkronos) - Anche i segni dello zodiaco, e i pianeti che li governano, sono maschili o femminili, positivi o negativi. Niente a che vedere con la sessualita', nessuna influenza negativa per una donna nata sotto un segno maschile o per un uomo nato sotto un segno femminile. Si tratta piuttosto di tratti base del carattere, come spiega l'astrologo Mauro Iacoboni.

''Una buona interpretazione dell'astrologia moderna non pu essere fatta se non si hanno le basi della conoscenza sulla mitologia greca -dice Iacoboni- Gi i nomi che vengono assegnati ai pianeti - Giove, Marte, Mercurio, come e' facile intuire, provengono proprio dalla cultura ellenica la quale ha assegnato nella mitologia i pregi e i difetti del carattere, ma anche le peculiarit maschili o femminili degli Dei del loro Olimpo. Partendo dalla concezione greca della Madre Terra e di Urano (il cielo stellato che la avvolge tutta), si pu ricostruire arrivando fino ad oggi quelle che sono le attribuzioni maschili e femminili dei segni zodiacali''.

''La definizione di maschile e femminile nasce dal concetto della separazione della Madre Terra e dal cielo -prosegue l'astrologo - La prima assume il concetto di femminile e il secondo il concetto maschile da questo vengono associate le due energie, una che si muove verso l’interno nel caso della terra e l’altra invece proiettata verso l’esterno nel caso del cielo. Qui si trova l’analogia di ying e yang. Proprio in funzione di come si muovono le energie proiettate verso l’interno o verso l’esterno viene fatta una prima classificazione dei segni zodiacali: positiva quella che va verso l’interno (femminile) cerca di creare legami, condivisione e comunione - e negativa (maschile) quella rivolta verso l’esterno che ha bisogno di affermarsi, di consolidare e di usare la logica''. (segue)

(red/Col/Adnkronos)