Papa: Spagna ed Europa progettino futuro a partire da radici cristiane
Papa: Spagna ed Europa progettino futuro a partire da radici cristiane

Citt del Vaticano, 6 nov. - (Adnkronos) - "Come il Servo di Dio Giovanni Paolo II, che da Compostela esort il Vecchio Continente a dare nuovo vigore alle sue radici cristiane, anch’io vorrei esortare la Spagna e l’Europa a edificare il loro presente e a progettare il loro futuro a partire dalla verit autentica dell’uomo, dalla libert che rispetta questa verit e mai la ferisce, e dalla giustizia per tutti, iniziando dai pi poveri e derelitti". Lo ha detto il Papa all’arrivo all’aeroporto internazionale di Santiago de Compostela. "Una Spagna e un’Europa - ha proseguito il Pontefice - non solo preoccupate delle necessit materiali degli uomini, ma anche di quelle morali e sociali, di quelle spirituali e religiose, perch tutte queste sono esigenze autentiche dell’unico uomo e solo cos si opera in modo efficace, integro e fecondo per il suo bene".

Come ha spiegato il Pontefice la chiesa si pone "in cammino, accompagnando l’uomo che anela alla pienezza del proprio essere. Allo stesso tempo, la Chiesa compie il proprio cammino interiore, quello che la conduce attraverso la fede, la speranza e l’amore, a farsi trasparenza di Cristo per il mondo".

"Questa la sua missione e questo il suo cammino - ha spiegato - essere sempre pi, in mezzo agli uomini, presenza di Cristo, 'il quale per noi diventato sapienza per opera di Dio, giustizia, santificazione e redenzione'. Perci, anch’io mi sono messo in cammino per confermare nella fede i miei fratelli. Vengo come pellegrino in questo Anno Santo Compostelano e porto nel cuore lo stesso amore a Cristo che spingeva l’Apostolo Paolo a intraprendere i suoi viaggi, con l’anelito di giungere anche in Spagna". (segue)

(Zss/Pn/Adnkronos)