Privacy: presidente Istituto italiano, bene Ue su modifica direttive dati personali
Privacy: presidente Istituto italiano, bene Ue su modifica direttive dati personali

Roma, 6 nov. - (Adnkronos) - Apprezzamento e' stato espresso da Luca Bolognini, presidente dell'Istituto Italiano per la Privacy, per la strategia della Commissione Europea, che presenter nel 2011 una proposta articolata di modifica delle Direttive sulla protezione dei dati personali e sulla conservazione dei dati per repressione dei reati.

"Si tratta di intenti preziosi, - ha detto Bolognini in una nota - che evidentemente tengono conto di quanto rappresentato dagli stakeholders alla Commissione in questi mesi. Meno burocrazia per le imprese ma pi attenzione al rispetto effettivo degli utenti. Il diritto all'oblio, per esempio, un traguardo indispensabile da raggiungere su internet, e si spera che le nuove norme potranno avere un impatto concreto, a livello non solo europeo ma globale".

"Una legislazione privacy comunitaria non burocratica - ha proseguito Bolognini - ma ostile alle pratiche sleali di operatori extra-Ue potrebbe infatti convertirli ad un maggior rispetto degli utenti e dei loro diritti di vedere rimosse informazioni lesive o superflue sul proprio conto. I casi giudiziari di questi mesi hanno dimostrato che l'Europa un mercato che sta a cuore dei colossi Ict internazionali e che dover abbandonare, per mera negligenza, il territorio europeo potrebbe non convenire nemmeno a loro". (segue)

(Rre/Col/Adnkronos)