Sicurezza: Associazione Prefettizi, con poteri a sindaci si rischia frantumazione
Sicurezza: Associazione Prefettizi, con poteri a sindaci si rischia frantumazione
Corona, i prefetti hanno visione d'insieme e non possono rincorrere singole ordinanze

Roma, 6 nov. - (Adnkronos) - Raccomanda prudenza l'Associazione Prefettizi sull'uso del nuovo strumento che il 'pacchetto sicurezza' messo a punto dal ministro dell'Interno Roberto Maroni consegna ai sindaci, per la richiesta con un'ordinanza dell'impiego delle forze di polizia. "Come funzionari dello Stato non discutiamo le decisioni del governo e del Parlamento ma le applichiamo - premette all'ADNKRONOS Antonio Corona, presidente della Ap Associazione Prefettizi - per ci permettiamo di avanzare alcune osservazioni di fondo, per evitare un possibile 'sbrindellamento ' del sistema sicurezza a livello locale".

Per Corona, " opportuno che i sindaci facciano un uso molto oculato di questo strumento, per evitare di mettere in crisi l'impianto attuale e consentire allo stesso tempo un uso razionale delle risorse a disposizione, che non sono certo infinite. giusto coinvolgere maggiormente i sindaci nella gestione del tema sicurezza; ma ci non toglie che i prefetti abbiano una visione pi allargata, quanto meno a livello provinciale, del tema, delle emergenze e delle relative necessit".

Ecco perch "bisogna evitare che i prefetti si trovino nella situazione di dover rincorrere le singole ordinanze dei vari sindaci del loro territorio. Si avrebbe, altrimenti - avverte il presidente dell'Associazione Prefettizi - un effetto di polverizzazione del dispositivo di sicurezza, con i sindaci a dettare di fatto l'agenda delle priorit ai prefetti e rovesciando l'attuale normativa incentrata sui Comitati provinciali per l'ordine e la sicurezza: dalla cabina di regia guidata dal prefetto si arriverebbe a una serie di singoli registi, senza un valido raccordo basato sull'esame del quadro generale".

(Bon/Zn/Adnkronos)