Iran: avvocato italiano Sakineh scrive a Buzek, grazie per impegno Ue
Iran: avvocato italiano Sakineh scrive a Buzek, grazie per impegno Ue
clima di intimidazione e minacce a Teheran mette in pericolo vita avvocati

Roma, 6 nov. - (Adnkronos/Aki) - Una lettera di ringraziamento al presidente del Parlamento europeo, Jerzy Buzek, per sottolineare il grande sforzo dell'Ue a difesa di Sakineh Mohammadi Ashtiani, l'iraniana condannata a morte per adulterio, stata inviata dall'avvocato italiano Bruno Malattia, recentemente nominato difensore di Sakineh dal Comitato internazionale contro la lapidazione. Il legale, secondo quanto appreso da AKI-ADNKRONOS INTERNATIONAL, ha anche accettato di difendere il figlio della donna, Sajjad Ghaderzadeh e il suo legale, Javid Houtan Kian, al momento rinchiusi nel carcere di Tabriz.

"Il Comitato che rappresento vuole ringraziare Lei e il Parlamento europeo per l'impegno profuso nel caso Sakineh e nella difesa dei diritti umani in Iran", si legge nella lettera che Malattia ha inviato a Buzek e di cui AKI ha ricevuto una copia. "Allo stesso tempo - prosegue la lettera - vorrei focalizzare la Sua attenzione sul clima di intimidazione e minacce che regna in Iran, che mette in pericolo la vita degli avvocati e impedisce loro di assumere la difesa di Sakineh e dei suoi familiari".

L'avvocato italiano conclude quindi dicendosi convinto che "il Parlamento europeo ascolter questi problemi e sosterr tutte le iniziative intraprese a garanzia del diritto alla vita del popolo iraniano, ma anche del suo diritto alla difesa e a un processo regolare".

(Spi/Col/Adnkronos)