Carceri: Pd, online bilanci istituti pena
Carceri: Pd, online bilanci istituti pena
Poretti e Bernardini (Pd), serve anagrafe telematica strutture penitenziarie

Roma, 14 nov. - (Adnkronos) - Una rivoluzione telematica che renda 'trasparente' il carcere, a cominciare dal bilancio. A sollecitarla sono i radicali del Pd con due proposte di legge, una alla Camera e l'altra a palazzo Madama, che prevedono la creazione di un'anagrafe digitale gestita dal ministero della Giustizia, una sorta di registro pubblico informatico sulla situazione dei singoli istituti di pena, consultabile gratuitamente online dai cittadini.

importante, spiega la senatrice Donatella Poretti, prima firmataria di una delle due proposte, che la societ impari a conoscere i luoghi di detenzione: "e deve poterlo fare -sottolinea- non solo attraverso l’operato degli addetti ai lavori, ma anche attraverso la constatazione diretta di quanto avviene, per mezzo di dati consultabili agevolmente. Non vi sono ragioni per nascondere le prigioni: i cittadini devono poter conoscere ci che vi accade".

Ogni detenuto, ricorda Poretti, costa circa 300 euro al giorno, con una spesa complessiva stimata in pi di 6 miliardi e mezzo di euro all’anno. Ma il cittadino, sottolinea l'esponente radicale, non e' in grado di conoscere come effettivamente vengano spesi questi soldi pubblici. (segue)

(Fer/Zn/Adnkronos)