Elezioni: Pdl, manifesti numerati contro affissioni abusive
Elezioni: Pdl, manifesti numerati contro affissioni abusive
Jannone (Pdl), registro comunale con tutti i dati su materiale propaganda

Roma, 14 nov. - (Adnkronos) - Manifesti elettorali numerati per eliminare la piaga delle affissioni abusive in campagna elettorale. La proposta e' del deputato del Pdl Giorgio Jannone, che sollecita l'adozione di un registro comunale che riporti il numero dei manifesti di ciascun candidato, il nome dell'autore del manifesto e dell'impresa responsabile dell'affissione.

Il sistema proposto da Jannone e' semplice: nel registro comunale viene indicato il numero progressivo di ogni singolo manifesto elettorale di candidati e partiti politici. Il Comune invia per posta elettronica alla Prefettura l'elenco dei manifesti numerati. La numerazione, cui fara' riscontro il registro di consegna dei manifesti stessi "rendera' finalmente chiara la filiera di produzione stampa-committenza-affissione di ciascun manifesto, evidenziando la responsabilita' di ogni passaggio e rendendo cosi' trasparente il nome dell'autore del manifesto e di chi si e' occupato della stampa e dell'affissione del materiale di propaganda".

In sostanza, attraverso il numero progressivo visibile su ciascun manifesto, "si potra' risalire con chiarezza -spiega Jannone- ai responsabili di ogni eventuale affissione abusiva". La sanzione pecuniaria prevista dalla proposta jannone per chi violera' le nuove norme potra' arrivare fino a 60mila euro. Una modifica alle leggi che regolano la campagna elettorale ed in special modo la diffusione di materiale elettorale "che -conclude Jannone- si rende necessaria visto che quando arrivano le multe nessuno le paga e che subito dopo le elezioni scattano condoni e sanatorie".

(Fer/Zn/Adnkronos)