Governo: Parisi, terzo polo? Fini-Casini-Rutelli legati solo da nemico comune /Adnkronos
Governo: Parisi, terzo polo? Fini-Casini-Rutelli legati solo da nemico comune /Adnkronos
difficile costruire qualcosa di duraturo ma Pd sia pronto ad avviare subito confronto

Roma, 14 nov. - (Adnkronos) - Manca un programma comune e manca un leader. Insomma, la strada del terzo polo e' ancora lunga. Ed e' il segno della ''confusione'' che vive il paese. Per ora l'unica cosa a tenere insieme le forze e' il ''nemico comune'', cioe' Silvio Berlusconi. Arturo Parisi parla con l'ADNKRONOS della marcia di avvicinamento tra Fli di Gianfranco Fini, Udc di Pier Ferdinando Casini e Api di Francesco Rutelli.

Se questo nuovo polo nascera', pero', il Partito democratico dovra' ''avviare subito un confronto trasparente'' per ''superare il berlusconismo in una comune proposta di governo''. L'esponente del Pd poi si dice preoccupato per la ''crisi'' del sistema bipolare, auspicando che non si torni alle ''pratiche trasformistiche del passato''.

Ieri alla convention del Liberaldemocratici, la presenza contemporanea di Fini, Casini e Rutelli ha dato una rappresentazione 'plastica' del polo in costruzione. ''Prima -spiega Parisi- conviene aspettare che questo terzo polo nasca. Si fa in fretta a dire polo. Se polo non e' un sempice raggruppamento di liste elettorali collegate tra loro per superare le strettoie della legge elettorale, ma una coalizione che per qualita' della proposta e quantita' dei consensi possa competere in modo credibile per il governo del Paese, il cammino che ci separa dalla sua nascita e' ancora lungo. Basta pensare -rimarca Parisi- alla assenza di un leader e di un programma comune''. (segue)

(Leb/Zn/Adnkronos)