Parlamento: Pdl-Fli e Lega ancora insieme, ma solo 'al ristorante'
Parlamento: Pdl-Fli e Lega ancora insieme, ma solo 'al ristorante'
Un Comitato per 'patente' qualita' a locali italiani nel mondo

Roma, 14 nov. - (Adnkronos) - Quel che la politica, almeno in questa fase, divide, la buona cucina unisce: Pdl, Futuro e liberta' e Lega, infatti, sono fianco a fianco nella battaglia parlamentare per un marchio di qualita' da assegnare ai ristoranti italiani all'estero che meritino davvero una simile qualifica.

I ristoranti italiani in tutto il mondo, spiega il presidente della commissione Esteri di Montecitorio, il leghista Stefano Stefani, primo firmatario di una delle tre proposte di legge, sono 65mila. Di questi, sottolinea l'esponente del Carroccio, solo un terzo puo' realmente definirsi tale; un altro 30% e' "all'italiana", mentre la restante parte e' solo "con nome italiano" e non puo' garantire quella qualita', quella genuinita' che il consumatore si aspetta da un ristorante italiano 'vero', che sappia coniugare tradizione e professionalita'.

L'italian style ai fornelli, insomma, deve essere garantito e soprattutto certificato. Per questo, tutte e tre le proposte prevedono l'istituzione di un Comitato ad hoc, abilitato a conferire la 'patente' di ristorante italiano ai tantissimi locali che propongono la gastronomia tricolore all'estero. (segue)

(Fer/Zn/Adnkronos)