Arte: Mibac, gruppo scultoreo 'Marte e Venere' integrato secondo le regole
Arte: Mibac, gruppo scultoreo 'Marte e Venere' integrato secondo le regole
'Ricostruzioni parti mancanti fatte in pieno rispetto Carta Restauro del 1972'

Roma, 18 nov. (Adnkronos) - Le integrazioni delle parti mancanti del gruppo scultoreo 'Marte e Venere' collocato nel portico d'onore di Palazzo Chigi sono state fatte nel pieno rispetto della Carta del Restauro del 1972. Lo comunica in una nota il ministero per i Beni e le Attivit culturali, precisando che ''la richiesta avanzata da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri di procedere a integrazioni delle parti mancanti relativamente al gruppo statuario di Marte e Venere, dopo un’accurata valutazione delle problematiche tecnico-stilistiche connesse, stata in parte accolta dalla Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma che si mossa su linee guida gi sperimentate facendo ricorso a metodologie e soluzione tecniche innovative per la prima volta applicate su di una scultura di et classica''.

''Per le integrazioni -spiega ancora il Mibac- sono stati adottati materiali assolutamente reversibili – ricostruzioni in resina fatte aderire ai punti di frattura dell’originale tramite magneti – con risultati pienamente rispondenti all’etica della disciplina del restauro e nel pieno rispetto della Carta del restauro del 1972, che all’articolo 7 recita testualmente 'sono ammesse le seguenti operazioni o reintegrazioni: aggiunte di parti accessorie in funzione statica e reintegrazione di piccole arti storicamente accertate, attuate, secondo i casi, o determinando in modo chiaro la periferia delle integrazioni, oppure adottando materiale differenziato seppure accordato'''.

Il gruppo scultoreo, che ritrae i due dei con i volti degli imperatori Marco Aurelio e la moglie Faustina, alto 228 centimetri e risale al 170 d.C circa. La sua collocazione a Palazzo Chigi temporanea. La scultura infatti arriva dal Museo delle Terme di Roma ed stata collocata a Palazzo Chigi in attesa del completamento del restauro dell'aula V del museo romano.

(Clt/Ct/Adnkronos)