Beni culturali: Bondi, prima di chiedere nuove risorse spendere bene quelle che abbiamo
Beni culturali: Bondi, prima di chiedere nuove risorse spendere bene quelle che abbiamo
'Talvolta le utilizziamo male e ci sono molti sprechi'

Firenze, 18 nov. - (Adnkronos) - ''Prima di chiedere nuove risorse bisogna essere in grado di spendere con efficienza ed efficacia le risorse che abbiamo a disposizione''. Lo ha detto il ministro per i Beni e le attivita' culturali, Sandro Bondi, intervenendo a 'Florens 2010', la settimana dei beni culturali in corso a Firenze.

''Non investire, non scommettere, nella cultura e' un non senso, un errore imperdonabile'', ha proseguito Bondi, avvertendo pero' che ''e' un errore pensare che tutto dipenda dalle maggiori risorse provenienti dallo Stato. E' vero che l'Italia spende meno di altri Paesi che hanno anche un minor patrimonio di beni culturali, ma e' altrettanto vero - ha evidenziato il ministro - che spendiamo male le risorse, che ci sono molti sprechi e in alcuni casi non siamo in grado di spendere le risorse che abbiamo''.

''La cultura ha bisogno di risorse, ma ha bisogno anche di riforme, di cambiamenti organizzativi'', ha aggiunto Bondi, che ha spiegato di aver nominato Mario Resca direttore generale per la valorizzazione del patrimonio culturale del Ministero per promuovere ''una alleanza tra uomini di cultura e impresa, una sfida enorme - ha concluso il ministro - che sta dando risultati visto che in un anno di crisi a livello internazionale gli ingressi ai musei italiani sono aumentati del 12%''.

(Fas/Pn/Adnkronos)