Nazismo: da Pio XII lettera segreta contro Hitler, vescovi tedeschi non la diffusero (4)
Nazismo: da Pio XII lettera segreta contro Hitler, vescovi tedeschi non la diffusero (4)

(Adnkronos) - ''Considerando - scriveva il cardinale segretario di Stato nella lettera di accompagnamento - le difficolta' e i pericoli del tempo presente, il Beatissimo Padre affida completamente a lei, per la sua nota prudenza, di valutare se, come e quando convenga diffondere, questa sua lettera fra il clero e il popolo di Germania, perche' nessuno possa in alcun modo sospettare che l’Augusto Pontefice, mentre infuria la guerra, intenda fare qualche cosa che possa nuocere al popolo tedesco''.

Il cardinale Bertram, noto per le sue posizioni improntate a massima prudenza quando trattava questioni riguardanti il delicato rapporto tra Stato e Chiesa, decise per il momento di non diffonderla, e di investire della questione la Conferenza episcopale tedesca. Commenta padre Sale nel suo articolo di ricostruzione della vicenda: ''Ma questo significo' rimandare di quasi un anno la diffusione della lettera papale: il che equivaleva a renderne inefficace la portata e vanificare il fine per cui era stata scritta".

"Il cardinale Bertram, che diede notizia in Vaticano dell’avvenuta recezione della lettera non tenne pero' informata la Santa Sede sulla sua decisione di non diffondere, almeno per il momento, il documento pontificio; tanto che la Segreteria di Stato nel mese di marzo dovette rivolgersi al nunzio, per chiedere notizie circa il destino di tale lettera. Il modo in cui era stata gestita l’intera questione - conclude padre Sale - creo' qualche imbarazzo in Vaticano; il Papa pero' non volle in nulla modificare l’indirizzo da lui stesso dettato in tale materia: dovevano essere i vescovi a decidere in loco cio' che doveva o non doveva essere fatto per il maggior bene della Chiesa''.

(Sin-Pam/Zn/Adnkronos)