Nazismo: da Pio XII lettera segreta contro Hitler, vescovi tedeschi non la diffusero
Nazismo: da Pio XII lettera segreta contro Hitler, vescovi tedeschi non la diffusero
Sul prossimo fascicolo della rivista ''Civilta' Cattolica'' la vicenda del gennaio 1943

Citta' del Vaticano, 18 nov. - (Adnkronos) - ''L’ultimo decennio di vita, di sequela e di attivita' cattoliche sul suolo tedesco, e' una via crucis, della quale l’amarezza e l’opera distruttrice nella sua intera impressionante entita' soltanto da Dio sono conosciute. Un calvario, ma su di esso la forza d’animo della fede e della fedelta' alla Chiesa dell’attuale generazione si e' dimostrata degna del suo eroico passato''. E' un passo dai toni drammatici sulla Germania nazista di Adolf Hitler della lettera segretamente inviata da Papa Pio XI ai cattolici tedeschi il 3 gennaio 1943, conservata negli Archivi Vaticani, di cui da' notizia un articolo firmato dallo storico gesuita padre Giovanni Sale in uscita sul prossimo fascicolo della rivista ''La Civilta' Cattolica''.

La lettera fu scritta in tedesco personalmente dal pontefice e fu inviata, attraverso la Nunziatura di Berlino, al presidente della conferenza episcopale di Fulda, cardinale Adolf Bertram, al quale fu recapitata - scrisse in un appunto monsignor Cesare Orsenigo, nunzio apostolico a Berlino - il 9 gennaio 1943 ''per mezzo di persona privata''.

Ma per volere di una parte dell’episcopato tedesco, sottolinea l'articolo della rivista della Compagnia di Gesu', la lettera non fu allora pubblicata per motivi di opportunita' politica. La lettera, scrisse in Vaticano il card. Bertram, conteneva ''certe parole che potrebbero suscitare una fortissima ira sia nel Governo sia nell’episcopato''. (segue)

(Sin-Pam/Zn/Adnkronos)