Afghanistan: assessore Coppola, alto costo di vite umane
Afghanistan: assessore Coppola, alto costo di vite umane

Venezia, 1 mar. (Adnkronos) - “Desidero far sentire la mia pi sentita vicinanza alla famiglia del tenente Massimo Ranzani, l’alpino polesano ucciso in Afghanistan per aver voluto seguire con coerenza e coraggio i valori di solidariet e di civilt in cui credeva”. Anche l’assessore regionale ai diritti umani Marialuisa Coppola del Veneto, da Londra dove si trova per impegni istituzionali, esprime il suo personale cordoglio per la morte del militare di Occhiobello di cui si svolgeranno a Roma gioved i funerali di stato e venerd in sede locale.

“Il tenente Ranzani – prosegue l’assessore – caduto nell’adempimento del proprio dovere sacrificando la propria vita per testimoniare con la propria quotidiana attivit a favore della popolazione afghana il valore di una missione che pone sopra tutto il rispetto per la vita umana, rispetto che non ha invece chi lo ha tragicamente strappato all’affetto dei suoi cari”.

“Nell’esprimere il mio cordoglio, infine, non posso che rilevare con rammarico – conclude l’assessore Coppola – l’alto costo in termini di vite umane che la missione in Afghanistan sta richiedendo, mettendo continuamente a rischio il raggiungimento dell’obiettivo finale di una democrazia compiuta in quel paese”.

(Red-Dac/Gs/Adnkronos)