Carceri: Garante Lazio, con tagli a budget si riducono orari di lavoro psicologi
Carceri: Garante Lazio, con tagli a budget si riducono orari di lavoro psicologi
Marroni, ma in Italia nel 2011 ci sono state gia' 17 morti in cella

Roma, 1 mar. (Adnkronos) - I tagli ai budget per il funzionamento delle carceri cominciano a produrre i loro primi, drammatici, effetti. Con una Circolare del 4 febbraio intitolata “Misure di razionalizzazione del servizio psicologico” il Prap del Lazio ha, infatti, annunciato alla direzione di Regina Coeli il taglio delle ore di servizio degli psicologi. Le stesse misure sono state annunciate in altre carceri della Regione.

La denuncia del Garante dei detenuti del Lazio Angiolo Marroni secondo cui la misura grave soprattutto perch ''il ritmo di crescita dei detenuti imporrebbe, invece, di rafforzare l’assistenza e l’osservazione psicologica per evitare casi drammatici come quello accaduto nei giorni scorsi nel carcere di Velletri. Occorre riflettere attentamente su un dato. In tutta Italia, al 15 febbraio scorso, c’erano gi state 17 morti in carcere, fra cui 9 suicidi e 5 decessi ancora da accertare''.

Secondo i dati del Garante, a Regina Coeli le ore mensili dei 7 psicologi della sezione Nuovi Giunti si sono ridotte a 24 (nel 2009 erano 40), mentre per l’Osservazione e il Trattamento ne sono rimaste 10 al mese. A Rebibbia N.C. il taglio mensile sarebbe di circa 80 ore mentre a Rebibbia Penale le ore mensili a disposizione degli psicologi passano da 77 a 56 per oltre 300 detenuti. (segue)

(Rre/Col/Adnkronos)