Caso Denise: Piera Maggio, creare pool specializzato in scomparsa minori
Caso Denise: Piera Maggio, creare pool specializzato in scomparsa minori

Palermo, 1 mar. - (Adnkronos) - "Io non ho mai perso la speranza di riabbracciare mia figlia. E' una speranza forte, che non mi ha mai abbandonato in tutti questi anni". A parlare Piera Maggio, la mamma di Denise Pipitone, la bambina inghiottita nel nulla a Mazara del Vallo (Trapani) il primo settembre del 2004, quando aveva quattro anni. "Io mi batto per tutti i bambini scomparsi e non solo per mia figlia" dice parlando con l'ADNKRONOS e lancia una proposta: creare un pool specializzato per la ricerca di minori scomparsi.

"In Italia, ma anche nei Paesi europei - spiega - manca una strategia nella ricerca dei minori, non ci sono i mezzi adeguati. Invece servirebbe un gruppo di investigatori con una formazione specifica, insomma professionisti del settore. Io ho imparato sulla mia pelle che le prime 72 ore dalla scomparsa di minori sono cruciali nelle indagini, superato quell'arco temporale difficile che un bambino sia riportato a casa senza la collaborazione di qualcuno. Io mi auguro - conclude - che si lavori su questo fronte".

(Loc/Gs/Adnkronos)