Caso Yara: nuovi interrogatori in Questura, tra loro persone gia' ascoltate
Caso Yara: nuovi interrogatori in Questura, tra loro persone gia' ascoltate

Milano, 1 mar. (Adnkronos) - "Stiamo interrogando nuove persone e stiamo ascoltando persone gi sentite in precedenza". L'attivit degli investigatori di Bergamo non si ferma per cercare di dare un nome all'assassino di Yara Gambirasio, la 13enne il cui corpo stato trovato sabato sera a Chignolo d'Isola a tre mesi esatta dalla scomparsa. "Le attivit di indagine non si fermano", spiegano. Oggi alcuni uomini della scientifica sono tornati in via Bedeschi dove stato trovato il corpo della giovane promessa della ginnastica ritmica.

"E' un indagine complessa -spiegano al'ADNKRONOS- stiamo lavorando su tante piste", dice un investigatore. E' un'ipotesi, che non trova conferma, quella che gli inquirenti disporrebbero gi dei profili genetici di 8-10 persone da utilizzare, se sar necessario, per eventuali comparazioni. Nella pratica non necessario indagare una persona per ottenere il Dna di un presunto sospettato. Gli inquirenti, infatti, possono 'sottrarlo' a sua insaputa: raccogliendo, ad esempio, la sigaretta del presunto colpevole. Per compararlo, per, con quello di Yara occorre che il sospettato venga indagato.

"Stiamo facendo una serie di accertamenti, ma non ci sono indagati", precisa uno degli investigatori. In realt non stata ancora 'cancellato' quello di Mohamed Fikri, il 22enne operaio arrestato e subito rilasciato per una traduzione sbagliata e una presunta fuga. Il suo nome, per, stato eliminato da una "lista di sospetti" che assicura chi lavora al caso "continua a restringersi".

(Afe/Gs/Adnkronos)