Cassazione: non licenziabile impiegato diligente che esce prima
Cassazione: non licenziabile impiegato diligente che esce prima
Illegittima l'espulsione se ha svolto tutto il lavoro

Roma, 1 mar. (Adnkronos) - Non pu essere licenziato l'impiegato diligente che esce prima dal lavoro. Lo ha rilevato la Cassazione secondo la quale illegittima l'espulsione inflitta ad un dipendente che, pur uscendo prima del termine dell'orario di lavoro, ha comunque svolto tutti i servizi a lui affidati. In questo modo la sezione Lavoro ha respinto il ricorso della European Avia Service Spa che chiedeva la convalida del licenziamento inflitto a Pasquale S., impiegato si scalo presso l'aeroporto di Alghero, colpevole di avere abbandonato il posto di lavoro a pochi minuti dal termine.

Secondo l'azienda l'allontanamento dal posto di lavoro anzitempo era da condannare con l'espulsione del dipendente. Una severit non condivisa dalla Corte d'Appello di Sassari che, il 27 giugno del 2006, annullava il licenziamento inflitto a Pasquale S. Inutile il ricorso dell'azienda in Cassazione volto ad ottenere l'espulsione del suo dipendente. Piazza Cavour, con la sentenza 5019, ha respinto il ricorso e ha ricordato che "In tema di licenziamento disciplinare, la gravit della condotta contestata al lavoratore deve essere valutata in base alla considerazione complessiva sia del suo contenuto obiettivo che della sua portata soggettiva in relazione alle circostanze del suo verificarsi, ai motivi che hanno determinato il comportamento e all'intensit dell'elemento volitivo".

Nel caso in questione poi, annota ancora la Suprema Corte, "insostenibile la dolosa fraudolenta alterazione del foglio presenza" contestata al lavoratore visto che l'uscita dal lavoro era stata "di pochi minuti" e dopo che il dipendente aveva terminato tutte le operazioni affidategli nel turno. Tutt'al pi, annota ancora piazza Cavour, si trattato "di una mancanza disciplinare da parte del lavoratore ma non tale da meritare la sanzione espulsiva in assenza di un consapevole intento elusivo del controllo".

(Dav/Col/Adnkronos)