Friuli Venezia Giulia: spreca acqua chi usa pozzo artesiano, 72 volte la necessita' (3)
Friuli Venezia Giulia: spreca acqua chi usa pozzo artesiano, 72 volte la necessita' (3)

(Adnkronos) - Gli usi prevalenti nei sistemi di acquiferi artesiani nella Bassa pianura friulana sono, nell'ordine, l'uso domestico (30 metri cubi al secondo), ittiogenico (5), potabile del comparto acquedottistico (pi di 1), industriale (quasi 1). Gli studiosi ribadiscono l'importanza di intervenire nel campo dell'uso domestico anche con semplici interventi poco onerosi, al fine di ottenere il maggior risparmio con il minimo sforzo.

L'auspicio degli studiosi che ciascun pozzo artesiano venga dotato quanto prima di un qualsiasi dispositivo di regolazione per impedire il getto continuo, o perlomeno ridurne la portata. Se ad esempio fosse applicata a tutti i pozzi domestici una riduzione di portata massima da 0.8 (attuale stimata) a 0.1 litri al secondo, si potrebbe ottenere un risparmio di acqua di quasi 27 metri cubi al secondo. Si risparmierebbe cos pi della met dei consumi complessivi attuali provenienti dai sistemi acquiferi della Bassa pianura, inclusa la laguna e la parte di pianura veneta del Portogruarese.

Razionalizzazione dei consumi e riduzione del prelievo dai sistemi artesiani, sono la ricetta per mantenere in salute qualit e quantit delle acque. Ma occorre agire anche sulle ricariche nell'alta pianura tramite il rilascio di un congruo quantitativo di acqua dagli invasi montani, in particolare nella zona pordenonese.

(Afv/Gs/Adnkronos)