Giochi: Viminale, acquisto rilevante fiches senza spenderle e' sospetto riciclaggio
Giochi: Viminale, acquisto rilevante fiches senza spenderle e' sospetto riciclaggio
Pubblicato in Gazzetta Ufficiale decreto per individuare situazioni anomale

Roma, 1 mar. - (Adnkronos) - Acquistare un rilevante numero di gettoni in un casin senza spenderli ai tavoli, l' improvviso e vorticoso aumento di giocate su un conto gioco on line per lungo tempo inattivo, l' acquisto cospicuo di gettoni di gioco utilizzando contante di piccolo taglio, la presenza di un conto gioco “ricco” ma non utilizzato. Sono alcuni dei segnali d’allarme tipici del riciclaggio di danaro sporco – relativi all’attivit di casino e siti on line autorizzati – contenuti nel decreto del ministero dell'Interno appena pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Altre operazioni sospette, segnala il Viminale sono: l'acquisto di gettoni e la partecipazione al gioco in maniera ridotta da parte di pi soggetti, seguito dalla richiesta di convertire le fiches con un assegno intestato a una terza persona. O, infine, la richiesta di cambiare in un unico assegno quanto vinto, a cui il cliente aggiunge somme proprie in contanti. L'ambito di applicazione, quanto al comparto del gioco, riferisce Agipronews, si limita ai casin e ai giochi e alle scommesse per via telematica, senza toccare il gioco fisico. (segue)

(Sin/Pn/Adnkronos)