Mafia: il figlio del boss Provenzano, lo Stato non lo cura
Mafia: il figlio del boss Provenzano, lo Stato non lo cura
L'avvocato, che interesse si ha a che muoia al piu' presto?

Roma, 1 mar. (Adnkronos) - “I periti chiedono esami e terapie ma lo Stato non lo cura”. Lo afferma, parlando del padre al periodico "Sette", il primogenito del boss Bernardo Provenzano, Angelo, che aggiunge: “Lo sdegno lo sento, quello di chi crede che se lo meriti di morire cos. Solo e non curato. Perch Bernardo Provenzano”.

Il legale del boss,l'avvocato Rosalba Di Gregorio, aggiunge che “il dipartimento dell’amministrazione penitenziaria ha ignorato per ben due volte le ordinanze del tribunale per il ricovero di Bernando Provenzano in un centro clinico, ordinanze di ricovero disposte sulla base di una relazione sanitaria del carcere di Novara. A questo punto formulo un legittimo dubbio: che interesse si ha a che Provenzano muoia al pi presto?”. (segue)

(Sin/Col/Adnkronos)